XX Settembre 2018. L’omaggio a Garibaldi e Anita, la cerimonia a Porta Pia e al Vascello la Biennale


Informação recebida do Grande Oriente de Itália:

Tre eventi daranno il via giovedì 20 settembre alle consuete celebrazioni dell’Equinozio d’Autunno e della Breccia di Porta Pia.

Il primo appuntamento è alle 15,30 sul colle del Gianicolo. Qui, come di consueto, i vertici del Goi renderanno omaggio a Giuseppe Garibaldi, che non solo è icona del nostro Risorgimento, ma che fu anche Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, e alla sua compagna Anita, eroina e simbolo di tante battaglie per la libertà, morta il 4 agosto del 1849 a Mandriole, vicino a Ravenna. Un momento che quest’anno avrà una speciale valenza. La statua dell’Eroe dei due mondi, opera dello scultore e libero muratore Emilio Gallori, all’alba di venerdì 7 settembre è stata pesantemente danneggiata da un fulmine che ha colpito il basamento e il Grande Oriente si è resto disponibile a contribuire al restauro del monumento.

La delegazione del Grande Oriente si recherà è poi a deporre una corona d’alloro in memoria dei Caduti della Breccia di Porta Pia, presso la lapide nelle Mura Aureliane che ricorda la storica battaglia cheil 20 settembre 1870 si combatté tra le truppe italiane, guidate dal generale Raffaele Cadorna e l’esercito papalino, e che sancì l’annessione di Roma al Regno d’Italia, decretando la fine dello Stato Pontificio quale entità storico-politica. Una battaglia, che ebbe inizio alle 5,15 di mattina per concludersi alle 10,05 dello stesso giorno, quando le truppe papaline alzarono la bandiera bianca. L’apertura di quelle mura segnò la nascita dell’Italia come nazione e diede inizio alla modernità. Il 20 Settembre diventò festa nazionale nel 1895, per poi essere cancellata nel 1930 dopo la firma dei Patti Lateranensi. Recentemente sono stati presentati disegni di legge per ripristinare la ricorrenza nello spirito della conciliazione tra valori laici e valori cattolici.

Le celebrazioni proseguiranno poi al Vascello, alle 18 e 30, con un incontro culturale di prestigio: I grandi protagonisti di Musica, Tv, Teatro e Letteratura, insieme per la Biennale della Poesia, evento suggestivo, il più grande dedicato all’arte della poesia, del teatro e della musica, in nome della pace nel mondo, che si svolgerà “grazie al contributo essenziale dell’arte dei poeti – spiega Sandrino Aquilani, ideatore e produttore dell’evento – alla partecipazione convinta di attori e musicisti che dedicheranno questa serata ‘magnifica’ alla difesa dei sentimenti, a coltivare le emozioni, a governare le esperienze, che sanno, almeno nello spirito, accomunare tutti gli uomini della terra”.

#freemasonry